Youtubefun il pane nero

Pane nero

  • Sciogliete il lievito in 400 ml di acqua e aggiungete un cucchiaino di miele o malto
  • Setacciate 300 g di farina di segale e 300 g di manitoba e aggiungete il primo composto
  • Iniziate ad impastare
  • Sciogliete il sale nella restante acqua e unitela pian piano all’impasto
  • Impastate su  una spianatoia cosparsa di farina
  • Lasciate lievitare
  • Formate il panetto e infornate
  • Sfornate e servite il vostro pane nero

Il pane nero è una tipologia di pane misto tipico del Nord Europa e nel nostro paese è particolarmente amato nel Trentino Alto Adige, anche se il suo consumo si sta diffondendo praticamente ovunque.

Il colore scuro di  questo pane è dovuto alla farina di segale, spesso mescolata ad altre farine altrettanto scure, come ad esempio la farina di farro.

Questo pane è molto adatto per la prima colazione ad esempio spalmato con un velo di marmellata e del burro o una crema al cioccolato, ma è perfetto anche per accompagnare le salse e le pietanze salate, se preferite potreste anche fare la classica scarpetta nel ragù all’italiana, utilizzando però un pane “europeo”.

Oltre ad essere molto saporito questo pane, è anche più salutare di quello classico ad alto indice glicemico e si conserva anche più a lungo. Se vi è venuta allora la curiosità di assaggiarlo, vediamo insieme allora come fare il pane nero.

Ingredienti

Per preparare il pane nero  per 8/10 persone vi occorreranno:

-300 g di farina manitoba

-700 g di farina di segale

-20 g di sale

-8 g di lievito di birra secco

-800 ml di acqua tiepida

-un cucchiaino di malto o miele

Procedimento

Dopo aver predisposto tutto, passate alla realizzazione pratica.

Sciogliete il lievito in 400 ml di acqua tiepida ( utilizzate metà dell’acqua) e mescolate.

Aggiungete a questo punto il cucchiaino di malto o miele e mescolate.

Successivamente in una ciotola setacciate le due farine e aggiungete  il primo composto e iniziate ad impastare.

Intanto fate sciogliere il sale negli altri 400 ml di acqua ed unitela poco alla volta nell’impasto.

Cospargete con della farina una spianatoia e lavorate bene l’impasto, dovrà risultare un po’ appiccicoso ed infine formatene una pagnotta e lasciatela lievitare coperta con una pellicola per alimenti, per un’ora o comunque fino al raddoppio dell’impasto.

Quando sarà lievitato per bene lavoratelo ancora e foderate con della carta da forno uno stampo, poi coprite nuovamente con della pellicola trasparente e lasciate lievitare per altre due ore in un luogo tiepido. Formate il panetto e poi cuocete in forno  a 220° per 40 minuti.

Sfornate e servite pure il vostro pane nero.

Consigli

Il pane nero si conserva per diversi giorni e può essere arricchito di semi di sesamo o papavero che lo renderanno ancora più appetitoso. Potete aggiungere all’impasto anche un po’ di olio extravergine d’oliva per renderlo più saporito.