Come cucinare i carciofi in modo classico

come cucinare i carciofi

  • Carciofi in padella
  • Carciofi al forno
  • Carciofi alla giudia
  • Carciofi alla romana

I carciofi sono ortaggi saporiti dal sapore amarognolo, sono versateli nell’impiego in cucina e leggeri.

Ricchi di fibre, hanno poche calorie, hanno drenanti e disintossicanti, soprattutto per il fegato. E ci sono tantissimi modi per cucinarli. Scopriamoli insieme.

Ecco 4 ricette per cucinare i carciofi in modo classico

Una ricetta semplice per cucinare i carciofi è quella di farli a spicchi in padella, in questo modo viene esaltato il gusto del carciofo nella semplicità della ricetta.

Ingredienti

8 carciofi

olio extravergine di oliva 50 g

aglio 1 spicchio

sale q.b.

prezzemolo q.b.

pepe nero q.b.

acqua 150 g

Procedimento

Prendete i vostri carciofi, puliteli e tagliateli. Dopo averli tagliati a spicchi versateli in una ciotola con acqua fredda e succo di limone per evitare che si ossidino e diventino neri.

Lasciateli riposare un po’.

Poi  fate rosolare in una padella dell’olio d’oliva e uno spicchio di aglio schiacciato.

Unite i carciofi, aggiungete un po’ di sale a piacimento e lasciate cuocere, mescolando di tanto in tanto, bagnando con un po’ di brodo o dell’acqua calda per rendere più lunga la cottura e più morbido il carciofo, evitando che si bruci.

A fine cottura spolverate con del prezzemolo tritato. Semplice, no?

Fare i carciofi al forno è molto semplice. Questa ricetta necessita di pochi ingredienti ma rende i carciofi davvero gustosi e stuzzicanti.

Ingredienti

4 carciofi

4 patate

olio extravergine di oliva q.b

1 spicchio d’aglio

sale e pepe q.b

Procedimento

Basta tagliare i carciofi a spicchi, assieme a delle patate, metterli in una teglia con olio d’oliva, qualche spicchio d’aglio e sale e pepe.

Copriteli con della stagnola e infornate per 15 minuti a 180°.

Poi togliete l’alluminio e continuate a cuocere per qualche altro minuto.

Un piatto classico della cucina con i carciofi è quella della tradizione ebraica romana, ovvero i carciofi alla giudia.

Ingredienti

4 carciofi mammole

1 limone

olio di semi per friggere q.b.

sale e pepe q.b.

Procedimento

Eliminate le foglie esterne più dure, fino ad arrivare a quelle interne più morbide, e poi effettuate un taglio a metà longitudinalmente.

Immergete i carciofi in una bacinella con dell’acqua e limone per almeno 10 minuti e aprite le foglie.

Poi friggeteli a testa in giù in olio di semi caldo, non bollente.

Una volta raffreddati, apriteli a mo’ di rosa sbocciata e conditeli con sale e pepe. Poi friggeteli nuovamente per qualche minuto.

Si possono accompagnare con una gustosa citronette.

Un altro piatto della tradizione romana, che unisce gusto e semplicità sono i carciofi alla romana.

Ingredienti

4 carciofi romaneschi o mammole

1 limone

2 spicchi d’aglio

una manciata di prezzemolo

una manciata di mentuccia

sale q.b.

pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Procedimento

Pulite i vostri carciofi lasciando un pezzettino di gambo, tagliate le punte e svuotateli del ripieno.

Farciteli con un trito di prezzemolo, mentuccia e aglio.

Poi, a testa in giù, adagiateli in un tegame o una pentola dai bordi alti e copriteli di acqua o brodo, e olio d’oliva.

In questo modo vanno cotti per circa 30 minuti.