Come aggiustare i cristalli liquidi di un telefono cellulare

Cristalli liquidi rotti

Cristalli liquidi rotti

  • Non provare a ripararli in casa
  • Assicurarsi che siano rotti solo i cristalli
  • Controllare se ci sono macchie nere sullo schermo/display
  • Verificare se quando si accende lo smartphone compaiono strisce verticali sullo schermo
  • Recarsi al centro di garanzia
  • Rivolgersi a un centro di fiducia se non siete coperti dalla garanzia
Come si riparano i cristalli liquidi del cellulare? Purtroppo i cristalli liquidi non sono riparabili in casa da soli, anzi se provate con la riparazione dei cristalli liquidi fai da te potreste compromettere la possibilità che il vostro telefono rientri in garanzia e possa quindi essere riparato gratuitamente dalla casa produttrice. Sostituire i cristalli liquidi non è facile come mettere la pellicola sul cellulare. Le stesse precauzioni per avere un buon risultato dovreste prenderle quando ci chiediamo come aggiustare un telefono caduto in acqua e si cerca di farlo amatorialmente.
Considerate, comunque, che è molto difficile far rientrare la rottura dei cristalli liquidi fra i guasti coperti dalla garanzia, perché difficilmente questa dipende da un difetto di fabbrica, ma invece da traumi che il cellulare ha subito.
Ciò che però si può fare è assicurarsi che si siano proprio rotti i cristalli liquidi, invece che altri componenti dello schermo del cellulare.
Come capire se i cristalli liquidi sono rotti? I campanelli d’allarme che possono far pensare ad un problema di cristalli liquidi sono essenzialmente due:
  1. Il display mostra macchie nere o bianche costantemente in alcuni punti fissi dello schermo;
  2. All’accensione, il cellulare mostra sul display strisce verticali di vari colori e vario tipo;
Se ricordate le vecchie televisioni quando andava via la linea lo schermo si riempiva di strisce colorate, ecco il vostro cellulare dovrebbe fare qualcosa di simile. Se il cellulare presenta uno di questi due disturbi o peggio ancora entrambi, è il caso di recarsi immediatamente nel centro dove è in garanzia e chiederne la riparazione.
Se il vostro telefono non è più coperto dalla garanzia rivolgetevi ad un centro di fiducia perché questo tipo di riparazioni sono molto delicate e devono essere effettuate da un esperto.

Cristalli liquidi rotti ma vetro e schermo intatto

Sebbene sia veramente molto raro, è possibile che i cristalli liquidi si rompano senza che lo schermo si rompa a sua volta. Può accadere che il telefono, sottoposto a una grande pressione, non subisca traumi nella sua parte pià esterna, ovvero il rigido schermo, ma che invece ne rimanga compromessa proprio la parte più interna dei cristalli liquidi. Può anche succedere che la classica botta derivata da una caduta del cellulare danneggi unicamente i cristalli liquidi.

Cristalli liquidi rotti Iphone

L‘Iphone è uno degli smartphone più amati e apprezzati, soprattutto dai fedelissimi del brand Apple. Se si rompono i cristalli liquidi la cosa migliore è rivolgersi all’assistenza per richiedere la sostituzione. Su internet abbondano i tutorial in cui viene spiegata la procedura per togliere il display e cambiare i cristalli e LCD, ma è veramente rischioso se non si ha una certa dimestichezza con questo tipo di riparazioni: è possibile fare danni ben peggiori della semplice rottura dei cristalli liquidi!

Cristalli liquidi rotti Samsung

Cosa fare se si rompono i cristalli liquidi del telefono Samsung? Anche in questo caso vi suggeriamo di rivolgervi all’assistenza, tra l’altro tramite la piattaforma di Samsung è possibile anche avere un’idea del preventivo e quindi della spesa che vi aspetta.

Cristalli liquidi rotti Huawei

Come per gli altri due brand citati, anche i cristalli liquidi rotti di un modello Huawei dovrebbero venire riparati in centri specializzati e non con il fai da te, così da essere sicuri che la riparazione sia assolutamente perfetta.

Cristalli liquidi rotti: prezzo

Quanto costa far riparare e aggiustare i cristalli liquidi rotti? Dipende dalla marca dello smartphone, dal modello del telefono e dal tipo di danno riportato. Sicuramente il fatto di ricorrere ai pezzi di ricambio originali fa salire il prezzo, ma è anche vero che è l’unico modo per assicurarsi che abbia un perfetto funzionamento e che il telefono torni a funzionare come nuovo. Con una riparazione fai da te, in teoria, si può risolvere tutto con una spesa pari a 70 euro circa (dipende sempre dal modello), ma il rischio è quello di danneggiare il telefono in maniera irreparabile. Ricordate comunque di usare i telefoni in maniera responsabile anche per evitare i danni del cellulare.