Come pubblicizzare un prodotto

Pubblicizzare un prodotto non significa solo farlo conoscere a quante più persone è possibile, certo questo è utile, ma se si vogliono avere molte vendite è fondamentale presentare il prodotto in questione alle persone giuste e nel modo giusto. In altri termini affinché la vostra campagna di pubblicizzazione abbia successo dovete definire il target di riferimento ossia la categoria di persone alle quali può servire o alle quali può piacere il prodotto che state sponsorizzando. Per la definizione del target rispetto ad esempio ad uno spazzolino da denti per bambini procederà in questo modo: chi utilizza l’oggetto? I bambini che però possono solo chiederlo ma non acquistarlo. Chi lo acquista? Se si vende nei negozi di casalinghi è molto più probabile che ad acquistarlo sia la madre piuttosto che il padre.
Dobbiamo quindi far conoscere il prodotto ai bambini, affinché lo chiedano, e a donne di un età compresa tra i trenta e i quaranta anni (potenziali madri). Risulta palese che comunicare il vostro prodotto ad esempio a degli adolescenti può solo essere uno spreco di soldi e di denaro. Da questo punto in poi è tutto in discesa e conseguenziale. Immagini colorate e d’effetto che piacciano ai più piccoli (pensiamo ad esempio ad un personaggio dei cartoni che si spazzola i denti con questo spazzolino) ed un messaggio convincente per le mamme del tipo: <<Con questo spazzolino i vostri figli
ameranno lavarsi i denti>> oppure << Con lo spazzolino … anche i più piccoli impereranno presto a lavarsi i denti da soli>> ecc…
Insomma è importante che i bambini lo desiderino come fosse un gioco e che le mamme lo reputino una cosa importante per la crescita del proprio bambino. La scelta dei canali su cui veicolare la pubblicità infine, dipende non solo dal target ma anche dal budget a vostra disposizione. Utilizzando sempre lo stesso esempio dello spazzolino per bambini e seguendo quanto fino ad ora detto un canale da escludere è sicuramente il manifesto stradale a cui i bambini di certo non fanno caso. Sicuramente utile potrebbe essere un intermezzo pubblicitario i trasmissioni per bambini o durante o dopo un cartone animato, una soluzione molto più dispendiosa ma molto efficace.