Come mangiare il tofu

Tofu

Il tofu è un formaggio di lette di soia molto proteico e ideale per chi segue una dieta vegana. Il suo gusto abbastanza neutro e la consistenza cremosa si prestano a diverse preparazioni un po’ come la ricotta. È un ideale complemento grattugiato su un piatto di pasta al pomodoro fresco o con un sugo tipo ragù, se ha una consistenza più solida ma se invece è bello cremoso può essere utilizzato per mantecare un risotto ai funghi o una pasta e zucchine. Può essere mangiato a crudo con una marinatura di olio d’oliva ed erbe oppure olio d’oliva e curcuma ma non potete non assaggiare il tofu abbinato alla salsa di soia. Tuttavia per i più golosi che poco badano alle calorie, il tofu può essere anche fritto: al naturale, tagliato a fette o listarelle e messo in abbondante olio caldo; ripassato in farina di riso o di grano; impanato nel pane grattugiato; in pastella come la tempura quindi un impasto con farina e birra fredda. Il tofu fritto che avanza potete mangiarlo il giorno dopo in una minestra di verdure o in nel brodo, un vera delizia.

Il tofu frullato i presta ancora a numerose altre ricette come ad esempio delle buonissime polpette: frullate il tofu aggiungeteci tutte le erbe e spezie che la vostra fantasia vi suggerisce, se troppo poco compatto aggiungete del pane ammollato nell’ acqua o un cucchiaio di farina, amalgamate il tutto, fate le polpette e friggetele o fatele cuocere delicatamente nella salsa di pomodoro. Infine il tofu si presta moltissimo alle farciture di torte dolci e salate soprattutto se di consistenza cremosa. Ha la capacità di arricchire anche le sfoglie più semplici, provate ad esempio a lavorarlo con della panna di soia, aggiungeteci della cannella, delle gocce di cioccolato o un aroma di vaniglia e utilizzate questo composto per farcire il vostro dolce ne verrà fuori una torta molto golosa.