come fare lo spezzatino di tacchino

 

Lo spezzatino  di tacchino è una gustosa versione, più leggera del classico spezzatino preparato con il vitello. Perfetta  se  non amate i sapori troppo decisi e se siete  attenti alla  linea. Questa ricetta è perfetta per le calde cene  invernali, da servire  come piatto unico o volendo anche  come  secondo piatto. SE  siete curiosi  di assaggiarlo allora, scopriamo insieme come fare lo spezzatino di tacchino:

Per prima cosa va scelta la carne. Scegliete pezzi non troppo magri altrimenti il vostro spezzatino risulterà secco e duro. È preferibile non comprare la carne in pezzi già tagliati che si trova comunemente al supermercato ma prendere il pezzo che si è scelto e tagliarlo con un coltello abbastanza affilato in cubetti di 2/ 3 cm per lato.  Precisamente, per la ricetta  vi serviranno  1 kg di tacchino ,1 cipolla sedano q. b. ,1 carota , brodo di carne,1 bicchiere di vino bianco, 1  kg di patate, alloro, rosmarino e 20 g di farina.
Dopo aver preparato tutto l’ occorrente, procedete  nella realizzazione  della ricetta, versando in una pentola l’ olio extravergine  e  fatelo riscaldare sul fuoco, poi aggiungete le carote, il  sedano e la cipolla precedentemente sminuzzati e fateli rosolare per una decina di minuti.  Quando il soffritto sarà dorato, aggiungete i pezzi di tacchino e fateli rosolare da tutti i lati, girandoli di tanto in tanto. A questo punto aggiungete anche la farina e fatela amalgamare bene, quindi aggiustate di sale e pepe. A questo punto aggiungete un bicchiere di vino  e  fatelo  sfumare. Quando il vino sarà  evaporato, unite  anche il brodo di carne bollente e le spezie (preferibilmente legate cosi da poterle togliere intere alla fine) e continuate la cottura per un’ora controllando sempre e girando la carne  di tanto in tanto. Passata l’ora, aggiungete anche le patate  pelate e tagliate a  tocchetti e fate cuocere il tutto per un’altra ora, a fuoco lento.