come fare il topinambur al forno

Il topinambur, è un ortaggio americano, dal sapore molto simile ai carciofi ed ai ravanelli, che si può mangiare anche crudo, oltre che, naturalmente cotto. Nel nostro paese questo tubero è ancora poco conosciuto, ma è davvero  squisito e  vale la pena assaggiarlo. Un modo molto semplice per mangiarlo, è  cotto al  forno, per poi servirlo come  sfizioso contorno, per accompagnare pietanze  a base di carne o pesce. Se siete curiosi allora, scopriamo insieme come fare il topinambur al  forno:

per prima cosa dovrete lavare il  topinambur con l’ acqua corrente per rimuovere il terreno  attaccato alla sua superficie, poi aiutandovi con un  pela-patate  rimuovete lo strato esterno più superficiale. Oltre al  topinambur, vi serviranno  rametti di rosmarino,  spicchi di aglio, olio extra- vergine di oliva e sale. Cominciate ad accendere il forno a 200° per farlo pre-riscaldare, posizionate una pentola con l’ acqua sul fuoco e dopo aver lavato e pelato il  topinanmbur,  tagliatelo a fette  dello stesso spessore. Quando l’ acqua bollirà versateci all’ interno il topinambur tagliato e lasciatelo cuocere per 5 minuti, per farlo ammorbidire. A questo punto ungete con dell’ olio extra-vergine di oliva una teglia da forno antiaderente ( o in alternativa una teglia foderata di carta da forno o imburrata), scolate bene il  topinambur a fette eliminando tutta l’ acqua e distribuitele con cura su tutta la superficie della teglia, quindi disponete pure i rametti di rosmarino (lavati, asciugati e spezzettati) e gli spicchi d’ aglio sminuzzati, quindi condite con dell’ altro olio ed infornate pure. Lasciate cuocere per 40 minuti circa ( a seconda del vostro forno), girando le fettine di tanto in tanto. Quando vi sembra quasi pronto, girate la manopola del forno sul grill e lasciate cuocere per altri 5 minuti. Quindi sfornate, salate, pepate e servite pure il vostro contorno  di topinambur caldo.