come curare il raffreddore con la canfora

In inverno purtroppo l’ influenza può colpire molte persone e  se  siete tra quelle persone  che non amano assumere medicinali, se non strettamente necessario, potreste pensare di  ricorrere a qualche  rimedio naturale, come  l’ utilizzo della canfora. La canfora si estrae dall’ omonimo albero ed molto utile per curare la congestione nasale quando si ha l’ influenza. Vediamo nel dettaglio quindi, come  curare il raffreddore con la canfora:

mescolare un po ‘di olio di canfora con 1 cucchiaio di olio caldo di senape  e massaggiate la miscela delicatamente sul petto, sulla schiena e sulla gola prima di andare a letto per facilitare la respirazione e dormire meglio. Puoi anche applicare sul petto una crema da banco, a base di canfora, alcune volte al giorno per combattere la congestione nasale. Quando si ha la febbre, spesso possono associarsi anche delle  eruzioni cutanee, quali l’ herpes labiale. Queste lesioni sono altamente contagiose e causano molto dolore e irritazione. Per curarle, prova la canfora. È considerata sicura ed efficace nell’alleviare temporaneamente il dolore e il prurito causato dalle lesioni, grazie alle sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie. Mescolare 2 o 3 gocce di olio essenziale di canfora con 1 cucchiaio di olio di cocco extra vergine. Usa un batuffolo di cotone per applicarlo sulle piaghe. Ripeti 3 o 4 volte al giorno. All’ influenza spesso, si associano anche fastidiosi dolori muscolari, la canfora è un trattamento molto efficace, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, per allentare questi fastidi. Massaggiare la zona dolente con olio essenziale di canfora aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e riduce la rigidità, il che a sua volta favorisce la guarigione. Mescolare 5 o 6 gocce di olio di canfora con 1 o 2 cucchiai di olio d’oliva caldo. Usa la miscela per massaggiare la zona interessata dal dolore una o due volte al giorno.