come trattare i formicolii

A volte può capitare di accusare dei fastidiosi formicoli in uno o più punti determinati del corpo. Le cause possono essere diverse, dalla parestesia al semplice aver dormito male  o  aver poggiato a lungo il peso corporeo su di un unico punto. Chiaramente la  situazione può crearci disagio, soprattutto se  si verifica  spesso o dura  a lungo. Vediamo insieme allora come come trattare i formicolii:

massaggiare la zona interessata è sicuramente un’ ottima opzione. Mettere un olio caldo sull’area interessata ed eseguite il vostro massaggio con dei movimenti circolari per almeno 5 minuti. Ripetere più volte al giorno fino a quando i sintomi spariscono.  In particolare l’ olio di ricino è molto adatto in quanto esso penetra profondamente nei tessuti e aiuta a alleviare i disagi. Prendere quindi un panno di cotone intriso di olio di ricino ed avvolgetelo leggermente intorno alla zona problematica. Coprire con la pellicola trasparente  ed esporre la  zona  ad una fonte di calore. Fai questo 4 o 5 volte alla settimana, se soffri spesso di fastidiosi formicolii. La carenza di vitamine B, in particolare B1, B6 e B12, può causare l’ intorpidimento nel corpo, è importante quindi integrare queste vitamine attraverso l’ alimentazione e qualora necessario, anche con integratori.  Per la vitamina B1, mangiare alimenti quali come gli arachidi, la crusca di grano e le noci del Brasile. Per la vitamina B6, mangiare avocado, banane, carni, fagioli, pesce, cereali integrali, farina d’avena, latte, formaggio, yogurt, noci, semi e frutta secca. Per la vitamina B12, mangiare carni, pesce, uova, alimenti a base di grassi e cereali. Inoltre, l’esercizio regolare migliora la mobilità e previene molti problemi di salute. Oltretutto l’esercizio aiuta a controllare i livelli di zucchero nel sangue, particolarmente importante per i diabetici che hanno un rischio maggiore di sperimentare questa condizione.